Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... Alberi in fiore, seconda serie

post del 18 luglio 2011 - Acacia Horrida
post del 3 maggio 2011 - Bauhinia
post del 10 ottobre 2012 - Chorisia
post del 17 giugno 2011 - Erythrina
post del 8 aprile 2011, Ippocastano

sabato 17 giugno 2017

.... E giugno lo ristora ......

Questo post fa il paio, per motivi evidenti di evocazioni carducciane, con quello del maggio di qualche anno fa (post 19/5/13) e riguarda, naturalmente, un Melograno, Punica granatum.

Qualche giorno fa ho appunto fotografato un bel cespuglione fiorito di Melograno in via Machiavelli, che poi non ho ritenuto di presentare. Ma oggi sono stato tirato per i capelli da un piacevole articolo su Repubblica di Paolo Pejrone, grande architetto del verde e realizzatore di splendidi giardini.

Ed allora vi presento il cespuglione, rubando alcune frasi di Pejrone; i nostri Melograni, sia questo che quello di piazza Salento, sono ancora in fiore, e godibili per chi volesse dal vivo, anche se alla fine del ciclo di fioritura.

"....quei petali leggeri e stropicciati, quei calici carnosi e persistenti mi portano col pensiero alla Persia, ad Isfahan ed alle sue antichissime maioliche...."
"....pare che siano proprio i fiori del melograno, insieme alle bucce dei frutti, alla base dei più raffinati vermigli dei famosi e bellissimi cuoi marocchini. Belle sono poi pure le foglie caduche, lucenti e lanceolate....."
"...In Spagna fu simbolo di uno stato e soprattutto dell'ultima e bellissima città araba in terra iberica, Granada. I giardini dell'Alhambra e quelli del Generalife, con le loro innumerevoli piante di melograno, i loro cipressi e le loro splendide acque, rimangono ancora ora i vivi testimoni di un mondo evoluto e di un frutto: uno dei più bei frutti tra i frutti...."



Che cosa aggiungere? Direi nulla, se non un primo piano dei fiori del nostro esemplare, bellissimi anche se non sono a Granada, e una considerazione: perché cosi pochi Melograni ornamentali a Cagliari?