Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... Alberi rari in città

post del 23 giugno 2011 - Aberia caffra
post del 27 settembre 2012 - Acer saccharinum
post del 11 agosto 2011 - Clerodendrum trichotomum
post del 25 gennaio 2011 - Ficus religiosa
post del 20 ottobre 2011 - Paulownia tomentosa

venerdì 14 giugno 2019

Benvenuti nuovi Ginkgo di piazza Giovanni

Il Ginkgo biloba di piazza Giovanni non è più solo. L'albero mascotte della piazza, bellino ma piccoletto e poco visibile in mezzo ai grandi Pini, Jacarande e Ficus retusa (post del 13/8/11), che doveva spogliarsi per mettersi finalmente in evidenza (post del 9/12/10), ha da poco un certo numero di giovani compagni di viaggio.

    
Eccoli qui, nello slargo che si inoltra verso il lato posteriore della piazza, in sostituzione probabilmente di vecchi Pini eliminati.

E' una buona notizia l'aggiunta di questa specie arborea, trattandosi di alberi belli ed eleganti che forniscono elevato valore aggiunto all'arredo urbano; pensiamo per esempio a quelli di piazza Repubblica!

Ricordiamoci però che la loro crescita è lenta, e che quando sono piccoli hanno bisogno di cure dei tecnici e di rispetto dei cittadini, non come successo per esempio in viale Buoncammino (post 14/6/18).

Comunque, auguri per una vita lunga e sana!

lunedì 10 giugno 2019

Un maestoso Olivastro cagliaritano

Certo, non possiamo paragonarlo ai millenari patriarchi di Luras (post del 5/1/17),  né ai bellissimi esemplari di Santa Maria Navarrese (post del 3/11/14), ma se ci limitiamo alla nostra area metropolitana il nostro si confronta alla pari con qualsiasi concorrente.

Di chi stiamo parlando? Come dice il titolo, di un Olivastro cagliaritano, e precisamente di quello che vive nel cortile della scuola media di via Stoccolma, a Genneruxi.




Eccolo qui, impegnato nella fioritura di fine maggio, copiosa quanto basta per dimostrare l'ottima forma vegetativa di questa pianta.

Ve lo avevo già presentato, in versione invernale (post del 17/1/14), ripreso da via Stoccolma; qui lo vediamo più ravvicinato, ripreso dalla adiacente scuola elementare. Comunque è ben visibile e godibile dalla strada, questo campione che merita di essere conosciuto da una platea molto più vasta di quella di quartiere.     

giovedì 6 giugno 2019

Il fascino del fiore della Monstera deliciosa

La Monstera deliciosa è una bella pianta d'appartamento della famiglia dei Filodendri, molto scenografica per le dimensioni delle foglie e l'aspetto d'insieme, se viene opportunamente sorretta.

Ma, come abbiamo già detto (post del 16/7/11), l'appartamento non è il suo habitat ideale, in quanto pianta di origine tropicale: le manca l'umidità, non ha dove arrampicarsi, non può aiutarsi con le radici aeree.  E allora, complice il nostro clima, la Monstera ha deciso che il suo posto è in giardino, a cominciare dal nostro giardino per eccellenza, l'Orto Botanico, dove vegetano splendidi esemplari.

Ma anche in giardini meno curati la Monstera è in grado non solo di crescere, ma anche di fiorire, come abbiamo già certificato (post del 26/10/14   e del 3/6/17).

    
Ecco l'ultimo fiore, o meglio infiorescenza, che ho fotografato in un giardino condominiale nemmeno troppo curato; una pianta sana e rigogliosa, che come si vede prepara diversi altri fiori, ancora avvolti dalla spata chiusa che li protegge.

Faccio notare la bellezza di questa forma geometrica, fra l'altro profumata; l'infiorescenza o spadice si tramuterà in frutto, una sorta di pannocchia protetta da squame.

Non mi risulta che a Cagliari i frutti siano arrivati a maturazione, operazione che richiede tempi piuttosto lunghi; leggo che i frutti maturi hanno un ottimo sapore simile  all'ananas. Per ora accontentiamoci dei fiori, che sono comunque un bello spettacolo!