Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... Alberi rari in città

post del 23 giugno 2011 - Aberia caffra
post del 27 settembre 2012 - Acer saccharinum
post del 11 agosto 2011 - Clerodendrum trichotomum
post del 25 gennaio 2011 - Ficus religiosa
post del 20 ottobre 2011 - Paulownia tomentosa

sabato 30 ottobre 2010

Il pomo rugoso

Passeggiare lungo il viale Regina Elena, al di là della bellezza intrinseca del viale, può offrire in questo periodo una sorpresa botanica: se alzate lo sguardo, più o meno dirimpetto all’edificio dell’Unione Sarda, potrete ammirare i frutti della Maclura Pomifera che sono  dei pomi verdi, simili come dimensione a  mele, ma dotati di escrescenze lungo tutta la superficie. Ci sono diversi esemplari di questa pianta lungo il viale, ma quello a cui mi riferisco è il più grande, anche se ha più l’aspetto di un grosso cespuglio che di un albero. La pianta non è molto bella, ed ha grosse spine, ma il frutto è assolutamente peculiare.
Nella foto, tre frutti di Maclura fanno bella mostra di sè in una natura morta con melagrane e baccelli di Gleditsia Triacanthos.
 


 Aggiornamento del 28 dicembre

Ho ripreso un'altra fotografia di questo strano frutto, che voglio condividere, passando da una natura morta su vassoio ad una natura morta su pianta: si tratta infatti di frutti ancora appesi su un alberetto, sempre in Viale Regina Elena, ormai in pieno riposo invernale. I frutti sono desinati a cadere, uno dopo l'altro, ed a liberare i loro semi.  Diversi esemplari di Maclura Pomifera si trovano
in Terrapieno perchè sono il residuo di una siepe che era stata impiantata lungo un tratto della balaustra; qui siamo appena al di sopra di piazza Marghinotti.