Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone...

Alberi rari in città

lunedì 26 settembre 2016

Che elegante il Cirmolo, profumato e salubre

Peccato che non sia albero adatto al nostro clima, il Pinus cembra, Cirmolo per gli amici, dato che è pieno di virtù.

La prima virtù è che è facilmente riconoscibile rispetto agli altri Pini, dato che ha gli aghi riuniti in fascetti da 5 elementi, eccezione rispetto allo standard usuale da noi di 2 (Pino da pinoli, Pino d'Aleppo ....) ed alla peculiarità di 3 (Pino delle Canarie ...).  Conoscendo questa virtù almeno possiamo fare bella figura con gli amici quando andiamo a fare escursioni in Alto Adige, dove questo albero è di casa.

E che sia elegante non ci sono dubbi, se guardiamo questo esemplare isolato, ripreso nello splendido altipiano di Prato Piazza, appunto in Alto Adige.

Il Cirmolo è una conifera presente in tutto l'arco alpino, ma particolarmente "curata" in Val di Fiemme ed in Alto Adige, dove il suo legno è molto utilizzato per sculture ed intagli, avendo anche un bel colore chiaro ed un gradevole profumo, oltre che pinoli eduli e buoni come i nostri.

Ma i suoi pregi non si fermano qui, dato che sembra possedere virtù balsamiche, terapeutiche ed antibatteriche.

Da sempre gli Altoatesini lo usano per costruire letti e culle, per la sua capacità di aiutare il buon riposo, ma più recentemente è stato dimostrato che respirare i suoi influssi profumati riduce la frequenza cardiaca ed aiuta il rilassamento .

Diversi alberghi e SPA propongono trattamenti al Cirmolo, con segatura, bastoncini ed oli essenziali; addirittura viene realizzato e venduto il cuscino contenente trucioli di questo Pino.

Io non so dire fino a che punto le doti citate siano vere e da che punto in poi siano marketing; restano però i dati oggettivi di un albero elegante e profumato da vivo e molto generoso da morto, doti che a noi che non abbiamo i Cembri non possono che generare un po' di invidia, unita al rispetto ed all'ammirazione.