Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone...

Le piante che scappano di casa

}

giovedì 29 settembre 2016

I Gelsi penduli in versione estiva

Parliamo oggi dei Gelsi, veramente rari, che si trovano davanti all'ingresso degli uffici comunali nella ex-Vetreria di Pirri, nel piacevole parco della frazione.

Ne avevamo già parlato, di questo alberello, Morus alba varietà pendula, sia quando vi ho presentato il parco nel suo insieme (post 19/12/11) e questo albero era a me sconosciuto, sia quando lo ho identificato come Gelso (post del 19/1/15), apprezzandone molto in ambedue i casi lo scheletro di rami arcuati e bitorzoluti.

Mancava la versione estiva, ed eccola qua.

Carichi di foglie arruffate, compatte e diverse fra loro come è tipico dei Gelsi, a formare una sorta di panettone, sono decisamente da ammirare.

Non sono presenti frutti, un po' perché è tardi, ma probabilmente anche perché questi sono alberi cosiddetti fruitless, cioè selezionati per non produrre frutti.

Infatti la abbondante produzione di more è la principale criticità dei Gelsi, perché i frutti spiaccicati a terra non sono né gradevoli né facili da eliminare.


Ecco un'altra foto dell'esemplare di sinistra, che mette in evidenza le foglie e l'assetto.

Devo confessare che il mio incontro estivo con questi alberelli è stato casuale, ancorché mi fossi ripromesso di venirci appositamente; in realtà, ero lì per ritirare le buste della spazzatura!

Adesso non resta che ripromettersi di ammirarli a fine autunno, se è vero che in questa varietà il viraggio di colore delle foglie prima della caduta è molto bello; vediamo se questa volta me ne ricordo!