Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... Alberi in fiore, seconda serie

post del 18 luglio 2011 - Acacia Horrida
post del 3 maggio 2011 - Bauhinia
post del 10 ottobre 2012 - Chorisia
post del 17 giugno 2011 - Erythrina
post del 8 aprile 2011, Ippocastano

giovedì 28 febbraio 2013

Ancora sul dramma delle Palme

Chiedo scusa per l'insistenza, ma non riesco a fare finta di niente, rispetto all'avanzata inarrestabile del Punteruolo rosso ed al conseguente sterminio delle Palme delle Canarie.

Le ultime che ho visto in fase di annientamento in città si trovano nel quartiere di S.Gilla e nella zona della stazione ferroviaria; credo che ormai nessuna zona possa ritenersi protetta dal pericolo di attacco, soprattutto se continuano a non essere approntate contromisure, almeno quelle che si conoscono come consolidate. 

Chiunque abbia sensibilità per la bellezza degli alberi, per non dire di coloro i quali hanno Palme nel proprio giardino, negli spazi condominiali, nel raggio d'azione delle loro passeggiate, non può rimanere indifferente. Normalmente gli alberi cittadini chiedono veramente poco per farci godere della loro compagnia; questa volta chiedono un po' di più, bisogna darglielo.

Ho scattato alcune immagini a Nora, nel cuore del problema Palme per il sud Sardegna, e ve ne propongo due.










Nora possiede questo splendido parco di Palme, credo uno dei più grandi e belli della Sardegna, nella zona che serve anche da parcheggio per andare a visitare gli scavi; come si intuisce dalle foto, sono decine, forse centinaia di esemplari, in una spianata ondulata veramente affascinante, abbellita anche dal prato.

Se però guardate le foto con attenzione, e non ne serve neanche tanta, vedete i moncherini, i fusti spogli, di quelle che furono Palme rigogliose; pensate che cosa potrebbe diventare questa spianata nel giro di qualche anno, forse meno.