Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone...

Alberi rari in città

martedì 5 febbraio 2013

Lo sterrato-giardino ed i due fuggitivi

Non riuscivo a trovare un nome appropriato per lo spiazzo del quale vi voglio parlare oggi, ed alla fine gli ho attribuito il doppio nome di sterrato e giardino.

In realtà il grande spiazzo che corre lungo via Berna, a Genneruxi, è uno sterrato a tutti gli effetti, anche se in questo periodo ingentilito dall'erbetta di fondo: il terreno è scabro, privo di qualsiasi cordolo, protezioni o opere di abbellimento, insomma terra di nessuno. Infatti pare che il suo stato derivi da un pasticcio nella proprietà, che è in parte privata ed in parte comunale; come è noto, il modo migliore per bloccare qualsiasi intervento su un terreno è la mancanza di chiarezza nella proprietà. Il pasticcio risale ai tempi della costruzione dei palazzi che affacciano sullo sterrato, diversi decenni fa.

 Ecco a sinistra una immagine d'insieme.
 Però, come si vede dalla foto, questo spiazzo ospita una serie di alberi di valore ed in discreta salute, che paiono trovarsi piuttosto bene e che gli fanno meritare il titolo di giardino: fra gli altri un Carrubo, un Pino delle Canarie, due grossi esemplari di Fitolacca, un Ficus elastica già definibile grande e, infine, i due fuggitivi del titolo, cioè   due Ficus Benjamina di ragguardevoli dimensioni, rispetto allo standard di queste piante.

Ho voluto puntare l'attenzione su questi due alberi, sotto fotografati, perchè mi sembrano i più interessanti del gruppo: credo che sia difficile vedere a Cagliari Ficus Benjamina più grandi e belli di questi.


Ci siamo occupati di questa specie di Ficus già ai primordi del blog (post del 3/11/10), e più di recente (post del 15/6/12); è in quella sede che li ho apostrofati come fuggitivi, in quanto idealmente scappati da una stentata vita d'appartamento, per convertirsi ad una "rigogliosa" vita all'aperto.
Al riguardo, pare che proprio questi esemplari provengano dalla casa di qualcuno dei condomini che, a suo tempo, aveva deciso di quotarsi per nobilitare lo sterrato con la piantumazione degli alberi, comprati o, appunto, prelevati dal salotto di casa; a questi condomini vada tutta la nostra approvazione.

In ultimo ribadisco alcune notazioni tecnico/pratiche per distinguere i FB dai cugini Ficus retusa, anche loro pluritrattati nel blog: i FB sono normalmente più piccoli ed hanno il tronco ramificato dalla base, come è tipico dei cespugli; le foglie sono più chiare ed acuminate, e spesso hanno la lamina asimmetrica, mentre quella del FR è regolare e più spessa.