Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone...

Le piante che scappano di casa

}

giovedì 15 gennaio 2015

L'albero dell'Avocado

La drupa dell'Avocado la conosciamo ormai tutti, un po' per la effettiva bontà di questo verde frutto, un po' per la smania modaiola di consumare prodotti esteri, soprattutto se provenienti dai Tropici.

In effetti il gusto del frutto è particolare e gradevole, con la sua consistenza burrosa, e si presta a varie elaborazioni ed accostamenti alimentari, che suscitano la fantasia dei cuochi ed appagano il gusto dei consumatori; in questi ultimi anni si sono scatenati poi anche i gourmet casalinghi che, formatisi con le svariate trasmissioni televisive di gastronomia, sono certi di fare bella figura con modesto impegno.

Io, da appassionato di alberi, mi ero posto da tempo l'obiettivo di individuare un albero di Avocado, Persea americana, che viene descritto dai testi come una bella pianta, contrariamente a molte piante da frutto. Sicuramente cresce bene anche da noi, con i cambiamenti climatici intervenuti negli ultimi decenni, e sono sicuro che molti cagliaritani si godono i suoi frutti casalinghi, ma finora non ero riuscito a vederne.

Oggi, grazie alla segnalazione di Sara, che ringrazio, sono in grado di presentarvi un grande esemplare di Avocado, anche se non si trova in città: cresce infatti nella Casa Cantoniera Anas di S.Margherita di Pula, ed è ben visibile dal cancello carrabile.

  

E' effettivamente un bell'albero, anche se questo non è certo il suo periodo migliore; essendo semi spogliante, molte delle grandi foglie sono attualmente ingiallite, ma si nota comunque la chioma frondosa e la altezza ragguardevole per un albero da frutto, confrontandola con il Cantoniere sulla sinistra.









Questa pianta ha già fornito la sua copiosa (e gustosa, mi assicurano) produzione di frutti, ma ancora qualcuno ne rimane,  come si vede dalla foto.
Il nostro ha forma sferica e dimensione contenuta, contrariamente allo standard che prevede un frutto piriforme e pesi che superano tranquillamente i 500 g, ma è comunque un bel frutto, di produzione locale.