Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... L'Orto Botanico, varietà e stagioni

post del 10 giugno 2011 - Dracaena draco
post del 23 luglio 2011 - Fior di Loto
post del 3 novembre 2010 - Ficus magnolioides
post del 5 settembre 2012 - Taxodium distichum
post del 26 ottobre 2012

giovedì 5 novembre 2015

La riapertura dell'Orto delle Palme a Bonaria

E' stato un passaggio importante, quello che ha restituito ai cagliaritani l'accesso all'Orto delle Palme, luogo simbolo del cimitero di Bonaria e della città.
Confrontate le due fotografie seguenti, che dicono più di tante parole.


La foto di sinistra è dell'agosto 2014, pubblicata (post del 21/8/14) per raccontare i contrasti fra passato e futuro di questo luogo di grande fascino; la foto di destra è dell'altro ieri, con una prospettiva simile, e dimostra il cambiamento.


Anche le piante, principale oggetto della nostra attenzione, sono state e sono ancora sottoposte a grandi interventi, a cominciare dall'eliminazione delle Palme delle Canarie, uccise dal flagello Punteruolo.

La conseguenza è che il panorama attuale è molto più aperto, quasi spoglio, rispetto all'abbondanza un po' caotica di qualche anno fa (vedere p.es. foto del post 3/11/11).

In compenso, un intervento così radicale ha avuto i suoi lati positivi, per esempio mettere in luce la bellezza dei gruppi storici di Palme da datteri, vere ed affascinanti sculture naturali, come si può notare dalle foto sottostanti.



Anche queste Palme sono state ripulite, privandole dei fusti vecchi o cadenti, e l'effetto è sicuramente affascinante.




Questo altro gruppo, invece, dimostra la capacità di riprodursi ancora ben presente, ed i benefici effetti della ripulitura.

Fra l'altro, la ripulitura consentirà di tenere sotto controllo le Palme da datteri, e rendere più difficile l'assalto dei Punteruoli, dato che purtroppo non è detto che, finito di distruggere le Palme delle Canarie.......


Allora, per finire con un sorriso, una foto simpatica dei lavori in corso: un addetto porta a rifiuto i residui dello sfrondamento di un Palma nana, e si nota una certa somiglianza fra le foglie ed il taglio dei capelli dell'addetto.
Si può notare inoltre la sistemazione del mazzo di ventagli della Palma, ordinati e simmetrici, che li fa sembrare un dono da consegnare piuttosto che un rifiuto!