Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone...

Alberi rari in città

sabato 28 settembre 2013

Uno sguardo su un orizzonte verde più ampio

Oggi vi porto fuori Cagliari e fuori Sardegna, per parlare di alberi specifici che caratterizzano un'intera foresta.

Mi offre lo spunto per questa chiacchierata un interessante articolo sul Corriere della Sera del 21 settembre scorso, che tratta appunto di alcuni parchi e foreste italiani e delle loro essenze più rappresentative.

E, per capirci, partiamo dalla foresta del Supramonte di Orgosolo; quali sono gli alberi che la caratterizzano? Ma naturalmente i Lecci, Quercus ilex! La Sardegna ne è piena, ed anche Cagliari è ben fornita; li abbiamo trattati diverse volte nel blog, per esempio in occasione di una gita ad un nuraghe di Villanovatulo (post del 20/1/12).


Vi propongo una foto inedita di quella gita, che mi sembra rappresenti bene l'inserimento, quasi la compenetrazione dei Lecci nel nostro territorio.


Ebbene, una delle zone dove c'è la maggiore concentrazione di piante vetuste e di grandi dimensioni è appunto il Supramonte di Orgosolo, che è stato scelto dall'articolo citato.

Scorriamo adesso, rappresentata con l'esempio nostrano la logica che li accomuna, alcuni altri siti nazionali dei quali fornisco la sintesi dei dati di interesse, ed un link per gli approfondimenti .

1 - Il parco naturale di Paneveggio, in Trentino, dove vive la famosa foresta dei violini, Abeti rossi (Picea abies) utilizzati dai liutai per secoli per la realizzazione di meravigliosi strumenti musicali. Sito all'indirizzo www.parcopan.org/it/index.html.

2 - La foresta della val Masino in Lombardia, http://www.ersaf.lombardia.it/servizi/foreste/foreste_fase02.aspx?ID=41,
dotata di splendidi Larici, Larix decidua, molto rari in Sardegna (post del 10/10/11).

3 - Le foreste Casentinesi fra Romagna e Toscana, http://www.parks.it/parco.nazionale.for.casentinesi/
ricche di enormi Faggi, Fagus Sylvatica, specie anch'essa molto rara, se non assente, in Sardegna. Fra l'altro i Faggi fanno parte delle specie che si esibiscono, a cominciare da questo periodo, nello spettacolo del Foliage (post del 31/10/11).

4 - Il Parco del Pollino in Calabria, http://www.parcopollino.gov.it/, dove vive il Pino loricato, Pinus heldreichii, specie rara che in Italia vegeta praticamente solo in questo parco. In questa zona geografica non può non essere citato anche il Pino laricio, Pinus nigra laricio, sottospecie di Pino nero che vive sulla Sila.
Questi alberi raggiungono dimensioni veramente ragguardevoli, fino a 5o metri di altezza, e sono infatti noti come i giganti della Sila. Sono altresì note le foreste di Pino laricio della Corsica che, purtroppo per noi, è tanto più ricca di alberi della vicina Sardegna.

Ecco, la consapevolezza dell'esistenza di questi luoghi e di questi alberi che li caratterizzano può far nascere la voglia, ed io lo spero prima di tutto per me, non dico di organizzare un viaggio ad hoc, ma almeno una tappa dedicata nell'ambito di un viaggio nella regione, questo sì!