Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone...

Albizzia julibrissin, via Machiavelli
Catalpa bignonioides in fiore
Fiorellini di Parkinsonia aculeata
Sophora japonica, via Cugia
Sterculia diversifolia

lunedì 26 febbraio 2018

Volpi o cigni al Vannelli?

No, né volpi né cigni, ma piante dal nome comune di Coda di volpe o Collo di cigno; così è spesso indicata l'Agave attenuata, e la ragione di questi nomi appare immediatamente comprensibile non appena si osservi la spettacolare infiorescenza di questa succulenta.


Guardate la bellezza esposta da questi due esemplari del parco Vannelli, che avevo già fotografato in occasione dell'apertura del parco (post del 1/2/2016): un grande arco, lungo più di due metri, dove sono disposti centinaia di fiorellini tubulari, che si aprono progressivamente lungo la "proboscide", tanto per restare nei paragoni animali.




E vi avevo già presentato anche l'infiorescenza di un esemplare sito nel settore succulente dell'Orto Botanico (post del 18/3/14); d'altra parte come è possibile non essere attratti da un simile spettacolo?

In quest'altra foto, ripresa da dietro, si vedono gli esemplari di Agave fioriti, più uno senza infiorescenza, prostrati per il peso della rosetta fogliare. Anche l'infiorescenza d'altronde, che pare cresca piuttosto in fretta,  deve la sua forma al peso.

Come sappiamo, le Agavi muoiono dopo la produzione dell'infiorescenza e la conseguente distribuzione dei semi (bulbilli) che assicurerà la prosecuzione della specie: speriamo che l'esemplare residuo ci assicuri la ripetizione dello spettacolo nel prossimo futuro!




E comunque queste piante prima di morire avranno soddisfatto, oltre che la vista dei cagliaritani che frequentano il parco Vannelli, anche le esigenze di centinaia di api che, come si vede, si accalcano per procurarsi il bottino.