Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... Alberi rari in città

post del 23 giugno 2011 - Aberia caffra
post del 27 settembre 2012 - Acer saccharinum
post del 11 agosto 2011 - Clerodendrum trichotomum
post del 25 gennaio 2011 - Ficus religiosa
post del 20 ottobre 2011 - Paulownia tomentosa

martedì 18 marzo 2014

Un giro fra le succulente

Parliamo dell'Orto Botanico, ed in particolare del settore delle Piante Succulente, uno fra i più affascinanti, apprezzati e ricchi di specie del nostro Orto cittadino, ma trascurato dal blog a causa della mia ignoranza della materia.

Ora, non è che la mia ignoranza sia venuta meno, ma il fascino di una passeggiata dedicata alle piante grasse è tale che vale la pena di condividerlo, anche solo attraverso alcune immagini.



Ecco allora una visione d'insieme di una parte del settore dedicato alle piante succulente, con sullo sfondo la "nursery" dove sono attualmente allevate diverse decine di Beaucarnea recurvata, pianta già a noi nota come Nolina recurvata (post del 17/1/11), per un esemplare enorme ed unico in città, nel giardinetto del Banco di Sardegna di viale Bonaria.



Ecco a destra un esemplare adulto di Beaucarnea, sempre dell'Orto, nel quale si nota bene il caratteristico rigonfiamento alla base.


Dicevo del fascino di questo settore del giardino; alcune parti sono state recentemente rifatte, e la cura sembra migliorata; fra l'altro questa zona, in leggero declivio, è molto ben esposta e la luce mattutina primaverile offre colori caldi e rilassanti.


 Guardate lo spettacolo dell'infiorescenza dell'Agave qui a sinistra: una specie di proboscide, in parte già sfiorita, che sta distribuendo i semi che assicureranno la continuità della specie quando la pianta, a breve, morirà come tutte le Agavi.



E ancora, ammirate la famigliola a destra di Echinocactus grusonii, che si trova all'interno di un'altra serra, insieme a tante altre specie, più o meno comuni, ma comunque da ammirare.

Spero di aver stimolato la vostra voglia di una passeggiata in loco, magari il fine settimana; ops...., dimenticavo che il fine settimana l'Orto Botanico è chiuso (vedi anche post precedente), speriamo ancora per poco!