Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... L'Orto Botanico, varietà e stagioni

post del 10 giugno 2011 - Dracaena draco
post del 23 luglio 2011 - Fior di Loto
post del 3 novembre 2010 - Ficus magnolioides
post del 5 settembre 2012 - Taxodium distichum
post del 26 ottobre 2012

martedì 11 ottobre 2022

Una nuova, meravigliosa, rara fioritura

Sì, è un arbusto con una fioritura veramente bella, quello che  vi presento oggi, anche se ha un nome assolutamente improponibile: Megaskepasma erythrochlamys, che riporto solo per dovere di divulgatore.

Sono rimasto veramente colpito nel vedere, passando in auto, questo arbusto fiorito fuoriuscire con le sue infiorescenze rosso porpora dalla recinzione di un giardino di via Galvani, poco oltre i binari del Metrotram; ho parcheggiato, ed eccolo qua.

Non avevo mai visto una cosa del genere, il che mi fa ipotizzare che sia un arbusto raro nella nostra città; e, naturalmente, non ne conoscevo il nome, che sono andato a pescare in Internet, dopo avere effettuato il riconoscimento. 

Allora, chiamiamolo con un più semplice nome comune, fra i tanti che gli vengono attribuiti, per esempio Pennacchio brasiliano (dall'inglese Brasilian plume); almeno è un nome simpatico e che si fa ricordare!

Il pennacchio che dà il nome all'arbusto deriva dall'aspetto dell'infiorescenza, in realtà costituita essenzialmente da brattee rosse, che contengono e proteggono piccoli fiori tubolari quasi invisibili, bianchi o rosa; forse riusciamo a vederli meglio dal primo piano qui sotto.


 Il Pennacchio brasiliano è dotato di grandi foglie nervate, oblunghe, che completano il suo aspetto piacevole, almeno in questo periodo.

Questo arbusto appartiene alla famiglia delle Acanthaceae, di cui abbiamo già conosciuto l'Acànto (post del 16/5/20), quale componente principale di una grande tribù di centinaia di specie.

Comunque ribadisco che l'arbusto di Pennacchio brasiliano è sicuramente raro a Cagliari ed ancora più raro credo che sia trovarne belli come questo.

Come ultima notazione segnalo che il giardino che ospita l'arbusto odierno è lo stesso dove vive il bellissimo esemplare di Magnolia soulangeana che avevo presentato un po' di anni fa (post del 22/2/16); non resta dunque che fare i complimenti ai proprietari di questo giardino!