Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone...

Albizzia julibrissin, via Machiavelli
Catalpa bignonioides in fiore
Fiorellini di Parkinsonia aculeata
Sophora japonica, via Cugia
Sterculia diversifolia

venerdì 30 maggio 2014

Giallo, rosa o il classico arancio?

Potrebbe sembrare il resoconto di una sfilata di moda primavera/estate, ma è solo il modo per mettere a raffronto i colori più comuni dei fiori della Bignonia, Campsis radicans, che in questi giorni ci mettono allegria girando per la città.

In realtà, è anche la scusa per riparlare dell'esemplare di Bignonia gialla di via S.Alenixedda, esemplare assolutamente peculiare che vi ho già presentato (post del  7/12/10): è grande quanto un albero e non si regge ad alcun supporto, è ben inserito nel giardino della ex Scuola Agraria ma aggettante sul marciapiedi e godibile da tutta la strada.



Insomma è una pianta che merita di essere osservata, soprattutto in questo periodo.




Ma naturalmente la concorrenza è agguerrita, e le varietà con i fiori rosa sono più belle, almeno come fiore:

guardate la delicatezza di questa fioritura a destra, relativa ad un cespuglio che orna una recinzione in via Giardini.

Ed anche il classico arancio è affascinante, con le lunghe trombette dal colore cangiante; ricordo al riguardo il cespuglio arrampicato sulla Palma da datteri del Tribunale dei minori in via De Gioannis (post del 20/6/11).

Insomma, è anche questione di gusti, la cosa certa è che siamo comunque nell'ambito del  bello!