Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone...

Alberi rari in città

lunedì 16 febbraio 2015

Viale Buoncammino, lavori in corso

Sono iniziati, credo da un mese o poco più, i lavori di sistemazione del viale Buoncammino. I lavori non dovrebbero essere di grande impatto e, soprattutto, avranno come punto di riferimento le alberature esistenti: questo è il punto più significativo per noi amanti del verde, soprattutto se il verde di cui parliamo è memoria storica dei cagliaritani.

Allora, ecco come si presenta uno degli ambiti di lavorazione, quello per intenderci dove si trova la vecchia Dracaena draco in agguato (post 11/11/14).

Questa è la zona dei Bagolari, che, come vediamo nella foto del cantiere, sono stati ripuliti ma lasciati in posizione, per continuare a svolgere il loro ruolo di ombra e ristoro, soprattutto per le passeggiate estive.

I Bagolari, Celtis australis, sono alberi molto presenti a Cagliari, e ne abbiamo parlato diverse volte, da quelli di viale Regina Margherita al micro boulevard di Genneruxi, all'esemplare enorme di piazza Salento; ma certamente i più conosciuti sono questi,  che con le loro "cirixedde" hanno addolcito i nostri padri ragazzini del quartiere Castello.





Quest'altra foto in campo più ampio, ripresa dall'inizio della discesa verso la biblioteca militare, inquadra i Bagolari ma anche la grande Dracena citata e la bella siepe di Pitosforo al confine; speriamo che anche queste piante possano rimanere al loro posto.



Un altro ambito di lavoro, anch'esso già iniziato, riguarda lo slargo subito dopo Porta Cristina, con un intervento sacrosanto sulla scarpata verso via Fiume; questa piazzetta, così incastonata, è assolutamente unica e da preservare.
E' bellissima, sia per la vista che si gode, sia per le piante che ospita, fra cui la Fitolacca dioica sentinella di Castello  (post del 31/10/10), un esemplare enorme di Pitosforo ed un maestoso Ficus magnolioides, forse in parte responsabile dei crolli sulla scarpata.

Il terzo ambito di intervento, almeno per quello che ho capito, è forse quello più impegnativo, perché riguarda la lunga passeggiata dirimpetto alle ex-carceri; lì gli operai dovranno vedersela con le radici ed in generale con l'invadenza e la "capricciosità" dei vecchi Pini d'Aleppo. Forse in questo caso avremo qualche perdita fra i tanti esemplari, alcuni molto acciaccati, ma sono convinto che si farà comunque un buon lavoro. Una delle massime bellezze di Cagliari, appunto il viale Buoncammino con le sue piante, merita questo maquillage!