Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... Alberi rari in città

post del 23 giugno 2011 - Aberia caffra
post del 27 settembre 2012 - Acer saccharinum
post del 11 agosto 2011 - Clerodendrum trichotomum
post del 25 gennaio 2011 - Ficus religiosa
post del 20 ottobre 2011 - Paulownia tomentosa

venerdì 24 maggio 2019

Ritorna l'appuntamento in giardino per il Lantana Resort e tanti altri

Anche quest'anno, con il benemerito patrocinio ed il fondamentale supporto dell'APGI, Associazione Parchi e Giardini d'Italia ( www.apgi.it ), aprono al pubblico il prossimo fine settimana del 1 e 2 giugno tantissimi giardini italiani normalmente chiusi.

E' una ottima occasione per una visita che capita raramente di poter fare; infatti, anche se molti parchi e giardini sono normalmente aperti, molti altri, in quanto privati, non sono visitabili.

Vi avevo presentato questa iniziativa nel 2016 (post del 14/10/16)  con particolare riferimento al Lantana Resort di Pula, appena entrato nel ristretto novero dei giardini sardi, ed unico nel cagliaritano oltre all'Orto Botanico.

Oggi il numero dei giardini riconosciuti di valore ed iscritti all'APGI in Sardegna è per fortuna aumentato di molto, e conta 17 partecipanti; io ne conosco molti, ma continuo a ritenere che il Lantana Resort abbia un tocco di fascino speciale, e meriti assolutamente la visita.


Ecco un altra immagine, il giardino in stile arabo, che si aggiunge a quelle che vi avevo presentato nel post del 2016 ed in quello del 2018 (post del 30/5/18).

La struttura è naturalmente dotata di sito Internet, attraverso il quale si può prenotare la visita guidata per il 1 giugno, ed acquisire tutte le ulteriori informazioni.

Nel sito dell'APGI trovate anche tutte le altre strutture sarde partecipanti; fra le più vicine, a parte quelle stranote (Monte Urpinu, giardini Pubblici, Orto Botanico...) segnalo anche la villa Carboni in Sant'Avendrace, giardino privato molto interessante, soprattutto per i vecchissimi Melograni.

Insomma, buone passeggiate nel verde dei giardini "certificati"!