Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... Alberi rari in città

post del 23 giugno 2011 - Aberia caffra
post del 27 settembre 2012 - Acer saccharinum
post del 11 agosto 2011 - Clerodendrum trichotomum
post del 25 gennaio 2011 - Ficus religiosa
post del 20 ottobre 2011 - Paulownia tomentosa

venerdì 7 marzo 2014

Una bella eccezione

Gli Abeti, come sappiamo bene, sono una splendida famiglia di alberi molto diffusi, purchè ci sia una certa altitudine sul livello del mare ed il clima sia quello adatto a loro; per questo in Sardegna possono essere considerati alberi rari.

Nel blog ho parlato diverse volte degli Abeti, ma, appunto, portandovi sempre fuori città: siamo stati in Trentino (post del 28/9/13), in Veneto (10/10/11), in Germania (post del 27/6/13) e perfino in Spagna (post del 12/11/13), mai a Cagliari.
E' quindi con molto piacere che posso colmare questa lacuna presentandovi una eccezione, cioè un Abete cagliaritano in ottime condizioni di salute.

Certo non è molto alto, ma è sano, ricco di rami e con aghi densi e dritti; mi pare che si tratti di un Abete rosso, Picea abies, proprio come quelli utilizzati per Natale.
Chissà se anche questo esemplare, e sarebbe una eccezione dell'eccezione, appartiene alla schiera dei sopravvissuti al Natale cagliaritano, che talvolta mani amorevoli trapiantano in giardino, dando luogo di norma, e nella migliore delle ipotesi, a piantine che vivacchiano stentate e rachitiche.

Quale che sia la sua origine, questo esemplare è sano e bello: si trova in via Budapest, a Genneruxi, e bisogna fare i complimenti ai condomini che lo hanno cresciuto, o al loro giardiniere.

    Nel particolare della foto a destra si notano i rametti e gli aghi, ad inserimento radiale come è caratteristico degli Abeti rossi; in cima ai rami i nuovi piccoli coni (gli organi riproduttivi, quelli femminili diventeranno pigne) ci danno ulteriore dimostrazione di salute.