Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... Nascosti angoli verdi di città

post del 12 novembre 2012, via Caboni
post del 2 luglio 2012, via Boccaccio
post del 7 febbraio 2012, piazza Abbo
post del 31 gennaio 2012, campi sportivi ENEL
post del 7 giugno 2011, piazza Generale Basso

domenica 7 febbraio 2016

Mandorlo cittadino in fiore

Il Mandorlo, Prunus amygdalus, offre un bellissimo spettacolo di sé, quando fiorisce; tanto più da apprezzare se la fioritura avviene in città, in quanto spettacolo raro. Infatti il Mandorlo in città è una specie cosiddetta relitta, cioè sopravvissuta alla progressiva urbanizzazione delle zone periferiche, al pari di altre specie, quali il Gelso ma anche l'Olivo o il Giuggiolo.

Avevo già esternato queste considerazioni per un Mandorlo del Quartiere del Sole (post del 28/2/12), e le ripropongo oggi per un altro esemplare, grande e sano, che tantissimi di noi avranno ammirato.


Eccolo qui. Si tratta di un albero che non può sfuggire a chi transiti in auto in via Dei Conversi; si trova subito dopo la rotatoria con la quale questa via si separa da via Dell'Abbazia.

Come si vede dalla foto, questo bell'esemplare aggetta proprio sulla strada, mentre sullo sfondo, per inquadrare ancora meglio la posizione, si nota il filare  di Ficus retusa vicino alla rotatoria.

E questo è quello che vediamo se ci avviciniamo un po': fiorellini bianchi e rosa leggermente profumati, residuo di mandorle dell'anno scorso, i primi ciuffetti di foglie che fanno capolino.

Quanto durerà questo albero? Temo non molto, visti i precedenti; forse bisognerebbe costituire un registro delle specie arboree che in città stanno scomparendo, individuare i principali esemplari e mettere per loro qualche vincolo in più, almeno per evitare che l'espianto sia vissuto con noncuranza, eliminazione del vecchiume ....

Chissà; intanto godiamocelo, quando passiamo in auto, bicicletta o anche a piedi, durante il nostro jogging mattutino.