Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... L'Orto Botanico, varietà e stagioni

post del 10 giugno 2011 - Dracaena draco
post del 23 luglio 2011 - Fior di Loto
post del 3 novembre 2010 - Ficus magnolioides
post del 5 settembre 2012 - Taxodium distichum
post del 26 ottobre 2012

venerdì 11 novembre 2022

La Mahonia, e la (non) cura del parco Vannelli

 Il piccolo Parco Vannelli di via Giudice Mariano mi sta molto a cuore, sia per il nome, riconoscimento del grande lavoro svolto a Cagliari dal Botanico innamorato della nostra città, sia per la presenza di etichette  con i nomi degli alberi presenti.

Quella delle etichette è stata una bellissima idea, e rimane una delle poche esperienze cagliaritane in tal senso; sconta però un grave difetto, tuttora presente: la mancanza di controllo e manutenzione delle etichette medesime (oltre che in generale dei parchi e delle loro piante).

Per non stare a ripetere tutti gli esempi di etichette errate  già proposti in passato (vedi post del 5/11/21  e del 3/5/22 ), mi limito oggi a presentare la Mahonia japonica, arbusto rarissimo che possiamo considerare simbolo di questi spazi.


Eccola qua la Mahonia, che mette in mostra in questo piano ravvicinato le belle foglie spinose ed i fiori che si stanno preparando.

Ebbene, questa pianta continua ad essere spacciata dal cartello per un Syagrus romanzoffianum (che pure c'è nel parco ed è anche piuttosto bello), cioè un Arecastro (vedi p.es. post del 18/1/16), con il quale la Mahonia non ha nessun grado di parentela, neppure lontano.

Allora io dico, perché si devono prendere in giro le persone che vogliono migliorare le loro conoscenze botaniche, e che magari scoprono da una ricerca su Internet di essere state turlupinate?

Non voglio ripetermi e rimando che volesse conoscere in dettaglio le mie lamentele al post del 2022 già citato, ma la sintesi è sempre la stessa: fate un minimo di manutenzione!!!!

Per toglierci l'amaro di questa situazione possiamo goderci la splendida fioritura gialla della Mahonia attraverso le foto (post del 31/12/18) o, meglio ancora, segnarci un appuntamento con lei per il mese di dicembre, direttamente al parco!