Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... Alberi rari in città

post del 23 giugno 2011 - Aberia caffra
post del 27 settembre 2012 - Acer saccharinum
post del 11 agosto 2011 - Clerodendrum trichotomum
post del 25 gennaio 2011 - Ficus religiosa
post del 20 ottobre 2011 - Paulownia tomentosa

lunedì 31 agosto 2015

La vecchia Gleditsia carica di baccelli

Eccola qui a sinistra, la  Matriarca dei Giardini Pubblici, una Gleditsia triacanthos  nostra vecchia conoscenza (post del 13/11/10  e del 18/8/13).

Anche se la fotografia non le rende giustizia, la Gleditsia è attualmente carica di frutti, ed ho piacere di smentire me stesso quando nel 2010 la dichiaravo "un vecchio e grande albero ormai piuttosto malmesso"; vecchio e grande senz'altro, malmesso non direi proprio.

Oltre a tutti gli elementi di interesse tipici del genere Gleditsia, questo particolare esemplare racchiude un segreto, dato che l'identificazione della specie Triacanthos è arbitraria. Infatti da quest'ultima la differenziano una serie di caratteristiche, trascurabili per noi profani (per esempio legume più corto, semi più pesanti......), ma determinanti per gli specialisti.

Neppure il grande Vannelli aveva sciolto l'enigma, ed auspicava che qualche cittadino armato di buona volontà portasse dei reperti della nostra pianta ai Kew Gardens di Londra per scovare la soluzione. Chissà se qualcuno lo avrà fatto in questi decenni!

Io mi rivolgo, più modestamente ma neppure tanto, ai giovanissimi studenti dell'Istituto comprensivo "Ciusa", che hanno svolto nella prima parte di quest'anno (guidati dalla Fondazione Sesco per l'ambiente) un ottimo lavoro di ricerca sulle piante monumentali che ha riguardato i Giardini Pubblici, e non solo (Operazione Quadrifoglio):  ragazzi, ora che incomincia il nuovo anno scolastico, che ne dite di risolvere lo strano caso della Gleditsia dei Giardini Pubblici?