Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... Nascosti angoli verdi di città

post del 12 novembre 2012, via Caboni
post del 2 luglio 2012, via Boccaccio
post del 7 febbraio 2012, piazza Abbo
post del 31 gennaio 2012, campi sportivi ENEL
post del 7 giugno 2011, piazza Generale Basso

sabato 23 aprile 2016

Le trombette si vergognano, ma non si nascondono!

Ripartono le trombette vergognose, come avevo a suo tempo (post del 20/11/11) definito i fiori della Datura arborea (o Brugmansia arborea), per connotare il loro assetto rigorosamente pendulo, quasi che si vergognassero a guardare negli occhi gli ammiratori.

Non ci guarda negli occhi, ma non è certo restia a farsi vedere questa trombetta, se è vero che il grande numero e le grandi dimensioni, fino a 20 cm., non sfuggono neanche ad un occhio distratto.

Se poi aggiungiamo che il periodo di fioritura è insolitamente lungo, da aprile fino a novembre, possiamo ribadire che questo fiore, che si vergogna a guardarci negli occhi, è al contrario piuttosto vanitoso nell'apparire!

Ecco allora un nuovo grande esemplare isolato, che mette in mostra le sue trombette gialle come quelle di via Dei Conversi (post del 8/10/15).

Questa Datura si trova invece a Settimo San Pietro, sulla strada provinciale che attraversa il centro del paese e che porta poi a Sinnai; come dicevamo, ha già incominciato a fiorire, e non può non attirare lo sguardo.

I fiori gialli appartengono ad una sottospecie più rara di quella a fiori bianchi, ma esiste anche una sottospecie a fiori con sfumature rosse, ancora meno comune.

Una fioritura comunque da ammirare, con i lunghi petali saldati a formare il calice e terminanti con vezzose punte (lacinie).