Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone...

Alberi rari in città

giovedì 10 novembre 2011

Lo scenografico parco di Bonaria

Problema ipotetico: dove accompagnare una persona che non ha mai visto Cagliari, per farle godere un panorama ad effetto?

Suggerimento pratico: fra le opzioni alternative, inserire il parco di Bonaria. Non tanto per le piante, peraltro bellissime e delle quali parleremo fra poco, ma appunto per il panorama, che si apre improvviso alla fine della piacevole piccola salita che si affronta da dietro la Basilica, vicino all'ingresso superiore dell'omonimo cimitero.

L'immagine di destra è solo un esempio di ciò che si ammira, dato che il panorama copre più di 180 gradi, dal mare a sinistra verso il porto e Macchiareddu, a viale Bonaria e via Roma al centro,  fino a San Benedetto ed alla skyline di Castello, che sembra ergersi sopra la coltre verde del cimitero.

Direi quindi che l'aggettivo del titolo è giustificato.
Se poi la persona che accompagnate ha voglia di fare due passi in più, arrivati in cima scendete senza tornare indietro verso piazza Cimitero, attraverso un sentiero di piccoli tornanti e nuovi interessanti scorci di panorama (oltre che resti archeologici).


Ho dato la precedenza al panorama, ma gli alberi di questo piccolo e piacevolissimo parco non sono da meno, a cominciare dal giovane esemplare di Ficus Bellengeri (post del 23/10/11), che vive subito a sinistra

dell'ingresso (foto a lato), per seguire con i  Pini d'Aleppo e le Palme delle Canarie che vi accompagnano lungo la salita, come da foto sottostante.

Sempre lungo la salita c'è un gruppetto di tre Ficus Magnolioides (post 3/11/10 e altri), anch'essi giovani ma che già formano un'ampia superficie ombrosa.
Ci sono poi dei Pioppi, sia bianchi che neri, sempre lungo la salita, nonchè Lecci, mentre le Iacarande si trovano all'ingresso e si accompagnano con arbusti di Tamerice;  ancora troviamo Olivastri, cespugli di Rosmarino e Plumbago, e molto altro lungo la discesa a tornanti, con la faccia al panorama.



Infine, come un grande cippo al centro della rotatoria, un alto ed elegante Pino d'Aleppo racchiude idealmente tutto il parco.

In conclusione: anche se non avete la scusa di accompagnare una persona che non ha mai visto Cagliari, andate lo stesso a godervi questo parco; se poi siete sportivi ed amanti del cardio-fitness, alcuni giri di saliscendi possono darvi ulteriori soddisfazioni.