Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone...

Alberi rari in città

domenica 25 novembre 2012

Il Nespolo in fiore


Come sapete, non amo parlare degli alberi da frutto, a meno che non posseggano qualità che li fanno notare a prescindere dalla edibilità del frutto; mi riferisco per esempio al Mandorlo (post del 28/2/12) ed al suo splendido fiore, o al Kaki (post del 8/10/12) , con il suo bell'aspetto d'insieme e la valenza estetica del suo frutto.

Pertanto non dovrei parlare del Nespolo il quale, ancorchè sia una pianta comunissima in città, non mi pare che abbia talenti da offrire: ha spesso un aspetto opaco, trasandato e non curato (con la scusa che tanto è robusto ...), è normalmente relegato nei posti meno belli dei giardini condominiali o privati,  e non mi risulta che i proprietari lo coltivino per consumarne i frutti. Insomma, proprio un reietto della famiglia arborea! 

Però, una qualità la possiede: fiorisce adesso, quando la concorrenza è pochissima. Questo fatto, unito al sole limpido di questi giorni ed all'atmosfera prenatalizia che ci induce ad essere buoni, mi ha convinto a portarlo a bordo, ed eccolo qua.
 




Si notano le infiorescenze a pannocchia e le grandi foglie, molto segnate e pelose nella pagina inferiore (tomentose).

Come dicevo, il Nespolo è così comune in città che non è importante nemmeno focalizzare un determinato esemplare; comunque quello fotografato si trova in una traversa di via Palestrina.

Mi pare che dalle foto traspaia che questo è  il periodo dell'anno in cui quest'alberello ha il migliore aspetto; poi, essendo sempreverde, può servire per dare colore all'inverno spoglio di un paese montano, come dicevo nell'unica mia precedente citazione del nostro, ripreso peraltro in compagnia di un Kaki (post del 10/1/12).

Poscritto: a me le nespole di giardino piacciono, anche se sono piccole e tutte semi!