Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... Alberi rari in città

post del 23 giugno 2011 - Aberia caffra
post del 27 settembre 2012 - Acer saccharinum
post del 11 agosto 2011 - Clerodendrum trichotomum
post del 25 gennaio 2011 - Ficus religiosa
post del 20 ottobre 2011 - Paulownia tomentosa

venerdì 10 giugno 2011

La Dracena monstre

La Dracena è una pianta d'appartamento conosciuta da tutti, anche con il nome di Tronchetto della Felicità. Come molte piante d'appartamento, è in realtà costituita da una famiglia piuttosto vasta, che comprende forse 150 specie e, all'interno di ogni specie, una miriade di varietà.

Detto questo, mi fermo qui con le Dracene d'appartamento, perchè non ne so molto di più ed andrei fuori tema rispetto al blog; vi voglio invece presentare una Dracena che non è sicuramente d'appartamento, non fosse altro che per le dimensioni: la Dracaena Draco.


Guardate la dimensione di questa pianta, confrontandola magari con la palmetta in vaso sulla destra, è veramente enorme!  Mi direte: non vale, sarà stata fotografata in Marocco o ancora più giù, essendo pianta tipicamente sub-tropicale; e invece no, è a Cagliari, e precisamente all'Orto Botanico.

Fa bella mostra di sè, insieme alla sorella disposta simmetricamente, nel parterre della palazzina direzionale del Dipartimento di Scienze Botaniche, che si trova nella parte alta, a sinistra entrando, dell'Orto botanico, da dove si gode una bellissima vista sia dei giardini sottostanti che della città di fronte. Bisogna salire un po' di gradini per arrivarci (siamo sul fronte di viale S.Ignazio), ma ne vale veramente la pena.

Ecco la sorella, ripresa per mettere in evidenza tronco e rami.






Questi due esemplari, orgoglio dell'Orto e di tutta la città, hanno una età di un centinaio d'anni, poco rispetto alle centinaia d'anni (pare fino a mille e più!) degli esemplari nell'isola di Tenerife, ma comunque tanto da incutere ammirazione e rispetto.

Se poi consideriamo che il nome comune di questo albero è Sangue di Drago, dal colore del denso liquido secreto dal tronco e dalle foglie, una resina che veniva utilizzata dagli alchimisti per le loro pozioni magiche, la magia è completa.

Poi dicono che a Cagliari non ci sono cose belle da vedere!