Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... Alberi rari in città

post del 23 giugno 2011 - Aberia caffra
post del 27 settembre 2012 - Acer saccharinum
post del 11 agosto 2011 - Clerodendrum trichotomum
post del 25 gennaio 2011 - Ficus religiosa
post del 20 ottobre 2011 - Paulownia tomentosa

sabato 4 giugno 2011

Una digressione familiare

Sì, questa è una digressione rispetto al nostro normale percorso, sia perchè vi presento una pianta di terrazzo, e più precisamente del terrazzo di casa mia, sia perchè si tratta di una pianta succulenta, e le piante succulente non fanno parte del mio bagaglio culturale, e la loro precisa identificazione è molto difficile.

Vi presento quindi una pianta di cui non conosco nemmeno il nome, anche se mi fa compagnia da più di 40 anni: eccola qui.


Questa pianta ogni anno, in un giorno compreso fra il primo ed il 10 giugno, esprime così la sua vitalità, con queste splendide e lunghe trombette bianco-rosa; i fiori restano aperti circa 24 ore, poi appassiscono,  e la pianta si mette tranquilla ad aspettare il giugno dell'anno successivo, senza chiedere niente.
L'innaffiamento, quando c'è lo prende, se non c'è va bene lo stesso, se cade la pioggia OK, se non cade pazienza; il concime non sa che cosa sia, l'esito è identico. Ogni anno, quiescenza per 355 giorni, preparazione e fioritura per 10 giorni.
   

Ho ritenuto di rendere omaggio a tutte le piante grasse-succulente utilizzando questo piccolo esempio casalingo; un omaggio dovuto per il miracolo di umiltà, capacità di adattamento e generosità che la natura ci offre, una volta di più.