Oggi il cesto dei post propone...

Oggi il cesto dei post propone... Alberi rari in città

post del 23 giugno 2011 - Aberia caffra
post del 27 settembre 2012 - Acer saccharinum
post del 11 agosto 2011 - Clerodendrum trichotomum
post del 25 gennaio 2011 - Ficus religiosa
post del 20 ottobre 2011 - Paulownia tomentosa

lunedì 10 aprile 2017

I grappoli bianchi della Robinia

E' il suo momento. La Robinia pseudoacacia, albero normalmente poco appariscente e persino insignificante, ha la sua rivincita in primavera, quando propone le deliziose infiorescenze a grappolo.

Se poi ci si imbatte in un esemplare di buone proporzioni e simmetria, cosa non usuale per questo albero, il risultato estetico è assicurato.

Ecco allora l'esemplare giusto, all'incrocio fra via Galvani e via Tel Aviv, a Genneruxi; è quella che vi ho già presentato due anni fa (post del 26/4/15), bella per la fioritura e gradevole nell'insieme.

Aggiungiamo poi che in quei paraggi ci sono alcuni altri alberi interessanti, che meritano un giretto per i guardoni del verde: Tamerici, anch'esse fiorite in questo periodo, un enorme Pioppo bianco già censito dal blog (post del maggio 2011 e poi del 4/3/14), grandi Siliquastri, una Albizzia, Casuarine ed altro ancora.

Tornando alla nostra Robinia ed ai suoi fiori, ecco a destra un particolare delle infiorescenze e della tipica foglia composta.

E voglio ricordare un altro pregio di quest'albero, quello di  essere pianta mellifera per eccellenza, in quanto apprezzata dalle api, che da questi fiori producono un ottimo miele, detto, con nome improprio, di Acacia.